News 2021

Da quest’anno c’è una novità! TicinoEnergia collabora attivamente con la SUPSI nell’ambito del CAS Sostenibilità integrata degli edifici. Quest’offerta formativa di lunga durata (da ottobre 2021 a marzo 2022) di è dedicata in particolar modo a professionisti che esercitano nel settore delle costruzioni pubbliche e private.

Il focus del corso è la sostenibilità nel costruire, un elemento sempre più centrale nella nostra realtà. Quest’ultimo concetto verrà trattato a 360 gradi, considerando gli ambiti energetici ma anche sociali, economici e ambientali. Il tutto è impreziosito dall’intervento e dalla possibilità di dibattito con professionisti ed esperti del settore competenti e stimati. Molto interessante anche il mix di approcci considerati: lezioni teoriche, uscite in aree d’interesse per il lettore e ore di laboratorio. Le lezioni si terranno in presenza. In generale quest’ultime avranno luogo tutti i mercoledì presso la SUPSI di Mendrisio.

TicinoEnergia è molto felice di prendere parte attivamente alla realizzazione di questo interessante progetto. Come sarà coinvolta l’Associazione?

Alcuni dei collaboratori di TicinoEnergia saranno relatori durante lezioni, l'Associazione fornisce contenuti e spunti basati sulle conoscenze tecniche e professionali. Non da ultimo i soci di TicinoEnergia beneficiano di una riduzione sulla quota di iscrizione.

Guarda la locandina ufficiale

 

TicinoEnergia

In casa TicinoEnergia le cifre del 2020 indicano una crescita dell’attività, nonostante l'anno difficile appena trascorso.

La consulenza nel 2020 ha raggiunto un traguardo molto importate: si è superata quota 1'000 servizi annui. Il numero è più che quadruplicato dal 2016.

È importante anche sottolineare che questo servizio, gratuito e orientativo, è molto apprezzato da chi l’ha provato, vanta infatti di un punteggio d’apprezzamento di 3.83 su 4.

Nel corso del 2020 si sono aggiunte al panorama locale due offerte di consulenza: Bussola Energia e Calore Rinnovabile. Il primo servizio è dedicato ai proprietari immobiliari di edifici uni e bifamiliari che vengono orientati sul posto, attraverso le opzioni d’intervento esistenti. Il secondo è un servizio dedicato a proprietari di edifici unifamiliari e di piccoli edifici plurifamiliari che, affiancati da esperti, vanno a scegliere il sistema di riscaldamento a energia rinnovabile più adeguato alla loro situazione specifica. 

Un ulteriore aspetto da evidenziare riguarda la parte web, si può notare un aumento delle visualizzazioni del sito, un maggiore seguito sui social network (Facebook e Linkedin) e l'apertura di un nuovo canale YouTube

Buono anche il risultato delle attività in ambito della certificazione di edifici di qualità. Si proseguono le attività legate a Minergie, con un'interessante ripartizione delle certificazioni con un incoraggiante segnale verso le certificazioni ECO. Si sviluppano inoltre il CECE (Certificazione Energetica Cantonale degli Edifici) e il modulo di sistema per le pompe di calore, legato all’omonima Associazione professionale svizzera delle pompe di calore (APP).

Infine, ma non per importanza, troviamo l’offerta formativa TicinoEnergia. Nonostante il Covid 19 e tutti gli impedimenti che ne conseguono, l’Associazione non si è fermata proponendo 15 corsi di formazione online per un totale di 152 persone formate.

Leggi il rapporto annuale 

 

Minergie

Come prima novità, Minergie presenta il suo rapporto annuale 2020 in una forma nuova, tutta digitale. Il rapporto, per quest'anno, è disponibile in francese e in tedesco, ma presenta una sezione interamente dedicata alle attività ticinesi.

A livello di numeri, in generale, si può notare un aumento di 235 edifici certificati, rispetto al 2019 nello stesso periodo.

Un altro aspetto molto rilevante è il fatto che le certificazioni Minergie-P-ECO sono più che duplicate rispetto al 2019, passando da 34 a 82 nel 2020.

In Ticino nel corso del 2020 si sono conclusi dei progetti molto interessanti riconosciuti anche a livello svizzero. Un esempio è l’asilo di Morbio-Inferiore, certificato Minergie-A (TI-128-A). Ha ricevuto il prestigioso Premio SIA 2020, questo riconoscimento è dovuto all’originalità del progetto e a come esso si integra perfettamente nel territorio circostante.

Leggi il rapporto annuale (DE)

Attualmente in Svizzera ci sono 100’000 edifici con un certificato energetico.

Questo è un successo per l'Associazione CECE che, da 12 anni, promuove il suo strumento di diagnosi e consulenza energetica. Ed è fonte di soddisfazione per il presidente dell'Associazione CECE, Roberto Schmidt.

Il Consigliere di Stato vallesano, in occasione della consegna del 100'000° certificato CECE ha sottolineato l'importanza del risanamento energetico degli edifici nella nostra politica climatica.

Il 100'000° certificato CECE è stato consegnato a Villars-sur-Glâne (FR), l'edificio in questione è una casa unifamiliare degli anni '60, risanata di recente.

 

Nel video il committente e i professionisti raccontano la loro esperienza.

 

Scopri di più sull'edificio

Leggi il comunicato stampa ufficiale

 

 

Aggiornamento Norma SIA 385/1

La legionella è un problema concreto.
Nell'approvvigionamento di acqua sanitaria (fredda e calda), è importante evitare le condizioni che ne favoriscano la riproduzione. A tal fine è stata pubblicata la revisione della norma SIA 385/1. La norma quale pone particolare attenzione al tema dell’igiene negli impianti per l’acqua calda sanitaria. Essa fornisce specifiche raccomandazioni e misure di progettazione ed esecuzione degli impianti.
In particolare, l’obiettivo è evitare temperature critiche per la prolificazione della legionella in parti degli impianti sanitari contenenti acqua potabile.
 

A questo proposito segnaliamo il 21.06.21 il seminario sulla SIA 385/1:2020 Organizzato da TicinoEnergia e suissetec.
 

Impostazioni dell’impianto di riscaldamento

 
La corretta messa in funzione degli impianti è fondamentale per ottenere la massima efficienza energetica.
Le esperienze in ambito PdC MS hanno dimostrano che il bilanciamento idraulico degli impianti è ancora un tema molto trascurato, soprattutto in ambito di risanamento. Il bilanciamento dell’impianto permette di impostare correttamente le portate nei circuiti e, di conseguenza, di regolare in modo ottimale la curva di riscaldamento, garantendo efficienza energetica e confort in tutti i locali.
Per quanto riguarda la curva di riscaldamento, purtroppo oggi si incontrano spesso sistemi che funzionano con una curva di riscaldamento eccessiva, in cui la temperatura nei locali è regolata tramite termostati ambiente. Questo compromette in maniera significativa l’efficienza energetica delle pompe di calore (PdC): infatti, temperature di riscaldamento troppo alte riducono l'efficienza della produzione di calore del 2,0-2,5% per grado Kelvin.
Spesso si verifica inoltre un limite di riscaldamento impostato significativamente troppo alto. Cosa implica? Questo può esporre al rischio di una costante accensione del riscaldamento, anche qualora non sia presente una reale necessità, con conseguenti "perdite di calore" inutilizzate a scapito dell'efficienza.
La riduzione notturna della temperatura non porta quasi più vantaggi negli edifici isolati e con sistemi a bassa temperatura: infatti il comfort è ridotto senza migliorare l'efficienza energetica. 
 

Certificato in ritardo: colpa della burocrazia? In questo caso no.

Negli ultimi mesi il rilascio del certificato PdC MS ha richiesto tempistiche più lunghe del solito, ma non causa da una flemmatica “macchina burocratica”, bensì dal fatto che molte delle domande presentate contenessero imprecisioni. Di fatto questo rallenta tutto il processo e l’attesa per il proprietario dell'edificio per ricevere gli incentivi si fa ancora più a lunga. 2020: numeri da capogiro Le richieste di certificati PdC MS nel 2020 hanno superato di gran lunga le più rosee aspettative: se da un lato questa è sicuramente un’ottima notizia, dall’altro le risorse PdC MS non sono state sufficienti a rispondere alla domanda nei tempi previsti da regolamento. C’è però una buona notizia: da luglio saremo finalmente in grado di ridurre notevolmente le tempistiche fino ad arrivare alle quattro settimane auspicate.
 

Risparmiare energia elettrica grazie alle gare pubbliche di Prokilowatt: i numeri 2021 e le prossime date.

Qualche numero: dalla prima fase 2021

Dodici è il numero delle edizioni Svizzere di gare pubbliche in materia di risparmio di energia elettrica. Gli ambiti interessati sono tre, industriale, dei servizi e delle economie domestiche. Ventisei è il numero di progetti accettati durante la prima gara pubblica, su un totale di trentasette proposte inviate a ProKilowatt. Complessivamente, per questi progetti, sono stati stanziati 5,4 milioni di franchi.

Che tipologie di progetti sono ammessi?

Come si evince dai risultati della prima gara, non esiste una tipologia di progetto favorita. Si va da progetti di risanamento energetico in ambito sportivo fino ad arrivare all’ambito sanitario. Ciò che conta, per ottenere dei fondi, è presentare un’idea che preveda il maggior ricavo possibile per ogni chilowattora risparmiato. Se vuoi conoscere le condizioni dettagliate di partecipazione, clicca qui.

Più incentivi nonostante la pandemia

Il Covid-19 non deve frenare l’entusiasmo da parte delle aziende nell’investire progetti inerenti all’energia elettrica. Sono quindi due le misure attuate, in primo luogo il metodo di selezione dei progetti 2021 sarà facilitato. Secondariamente, per quest’ultimi verranno concessi maggiori contributi.

 

Concretamente come funziona?

Se vuoi proporre il tuo progetto, quello che devi fare è semplice. Dopo aver letto le condizioni di partecipazione, presenta la domanda a ProKilowatt entro il 3 settembre 2021 (3° turno).

 

Leggi il comunicato stampa

Consulenza orientativa
Consulenza
orientativa
gratuita

È un privato? Un'azienda? Contatta senza impegno TicinoEnergia per una prima consulenza gratuita a 360° sul tema dell’energia.

Prossimi Corsi

Martedì, 07 Dicembre 2021
Corso Minergie-ECO
Venerdì, 31 Dicembre 2021
Corso Base Minergie - su prenotazione
Venerdì, 31 Dicembre 2021
SNBS-Standard Costruzione Sostenibile Svizzera - su prenotazione

Incentivi

Gli incentivi relativi al risanamento degli edifici, alle energie rinnovabili e all'efficienza energetica sono disponibili a livello federale, cantonale e comunale. Anche alcune aziende elettriche e altri enti o associazioni danno incentivi per l'attuazione di provvedimenti in questo contesto.


Minergie®

L’Agenzia Minergie® della Svizzera italiana e il Centro di certificazione Minergie® del Canton Ticino hanno sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

Leggi tutto

CECE®

L'Agenzia CECE® della Svizzera italiana ha sede presso l’Associazione TicinoEnergia.

Leggi tutto

SNBS®

Presso TicinoEnergia ha sede il Centro di certificazione SNBS della Svizzera italiana.

Leggi tutto

Ultime News

Giovedì 16 Settembre 2021

Nuovo RUEn dal 2022, cosa cambia rispetto al 2008?

Con l’inizio del 2022 entrerà in vigore il nuovo Regolamento sull’utilizzazione dell’energia RUEn in Canton Ticino, basato sul Modello delle prescrizioni energetiche dei Cantoni MoPEC 2014. Affinché chi lavora a stretto...

Leggi tutto

Mercoledì 08 Settembre 2021

Legge sull'energia, cambiamenti da settembre

Il 1° settembre sono entrate in vigore le modifiche della Legge cantonale sull’energia (Len; RS 740.100) approvate dal Gran Consiglio il 4 maggio 2021 (Messaggio 7894 del 1° ottobre 2020). La...

Leggi tutto

Mercoledì 08 Settembre 2021

Incentivi mobilità elettrica in Ticino

Sempre più persone in Ticino decidono di acquistare un veicolo elettrico, basta osservare le strade ticinesi per notare che effettivamente è in atto un cambiamento. Nel corso del 2019 il Cantone...

Leggi tutto

Prossimi Eventi

Martedì, 30 Novembre 2021
Conferenza annuale TicinoEnergia e Minergie 2021

Leggi l'ultima newsletter